I ringraziamenti dell'associazione Abareka


Cari amici del "Branco Candida Luna - Gruppo Scout AGESCI Roma150”,

con questa lettera vogliamo ringraziarvi per quanto avete fatto per i fratelli africani, in particolare per quelli del Mali: un grande Paese del west Africa, ricco di storia, di tanta colorata bellezza ma molto povero e sfruttato.

In Mali, "GRAZIE" si dice "ABAREKÀ"!
Ci è piaciuta così tanto la musicalità di questa parola, da decidere di chiamare così la nostra associazione.
Adesso che conoscete il significato di questa parola così preziosa, possiamo dedicarla anche a voi: ABAREKÀ! :)

Dovete sapere che in Mali, tantissime persone non hanno accesso all'acqua potabile e non hanno acqua corrente in casa come invece accade da noi.
Quindi, sono obbligate a prendere l'acqua con grandi secchi, dai pozzi costruiti nelle piazze dei loro villaggi.
Per portare l'acqua a casa, alcuni devono fare molti metri con i secchi pesanti in testa, anche i bambini come voi!

Purtroppo, l'acqua dei pozzi è spesso sporca e piena di batteri ma la popolazione è obbligata a usarla e berla lo stesso, mettendo a rischio la propria salute!

Grazie al vostro impegno, molti bambini, genitori e anziani di quei villaggi, potranno bere dell'acqua più pulita e sicura, quindi, prenderanno meno malattie e non moriranno più a causa dell'acqua contaminata!

Inoltre, con meno di 15 euro (forse, il costo di un videogioco) è possibile disinfettare per un anno un pozzo in Africa, in grado di fornire acqua ad un intero villaggio. Facendo una semplice moltiplicazione, con la cifra che avete raccolto potremo garantire insieme la purificazione di tanti pozzi!

Qundi, quanto vale adesso il vostro aiuto?
Di sicuro, più di mille Abarekà!
Grazie ancora da tutti noi!

http://www.abareka.org/